19 Luglio 1992

Con un giorno di ritardo,

non perché mi fossi dimenticata di questa data importante che purtroppo si “celebra”

per ricordare

chi per noi ha avuto il coraggio di lottare

e credere che è possibile cambiare.

Il cambiamento esiste,

è possibile

se ci crediamo

da siciliana vorrei ricordare il 19 luglio 1992 come il giorno in cui, anche se appena adolescente, mi sono sentita ferita, arrabbiata,…………………

arrabbiata con quella patria che amo ma che continua a navigare un po’ senza meta,

persa nella malinconia del passato, di una cultura millenaria fatta di poesia, teatro, arte, natura etc…

se nei miei posts passati ho in qualche modo manifestato la mia delusione scrivendo la poesia di Ugo Foscolo “A Zacinto” (Né più mai toccherò le sacre sponde/ ove il mio corpo fanciulletto giacque,/Zacinto mia)

questa volta scrivo di chi ha amato, come me, la propria patria, per la quale però ha lottato

Palermo non mi piaceva, per questo ho imparato ad amarla. Perché il vero amore consiste nell’amare ciò che non ci piace per poterlo cambiare

Paolo Borsellino

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s